BENVENUTI SU CHISS CHI SO

Cari amici, ormai abbiamo scritto la storia. Da anni facciamo rivivere ai roccaseccani, le antiche tradizioni e le usanze di questa splendida terra che ha dato i natali a San Tommaso e Severino Gazzelloni. Ci piace rivivere la nostra storia con foto, detti popolari, e qualsiasi altro documento possa mantenere vivo il ricordo del passato e vivere contemporaneamente il presente con serenità e allegria. Per rivedere vecchie foto e altri documenti vi invitiamo a visitare il vecchio blog





BUON DIVERTIMENTO E BUONA NAVIGAZIONE A TUTTI



martedì 3 aprile 2018

UNA BELLA PASQUETTA CON AMICI










martedì 27 marzo 2018

CANTORI DELLA PALMA - ROCCASECCA (FR)








sabato 24 marzo 2018

I CANTORI DELLA PALMA - ROCCASECCA (FR)

Come ogni anno, questa sera in Piazza Risorgimento a Roccasecca tornano i Cantori della Palma. Una sorta di Festival dei Cantori dove i cantori si alterneranno sul palco proponendo la loro versione dell'antico cantico. 


IL CANTO DELLA PALMA

Ogni anno in vari comuni del nostro territorio, la Domenica delle Palme si rinnova un’antica tradizione ancora oggi molto sentita tanto da essere tramandata di generazione in generazione: gruppi canori vanno in giro di casa in casa cantando il canto della Palma.

E' giusto dire che viene cantata, perché il rito consiste nell'esecuzione di un canto popolare, anche diverso nelle parole da zona a zona, ma sempre propiziatorio di pace e prosperità, accompagnato da strumenti semplici e pratici quali chitarre, mandolini, fisarmoniche e altri.
La Domenica delle Palme, quindi, è rallegrata ancora oggi, da questo rito in cui alcuni giovani ma non solo, ornano un grosso ramo di olivo, addobbato festosamente con nastri colorati, fiori di carta e fiocchi, ed al seguito di tale insegna, girano di casa in casa suonando e cantando un inno di lode a Maria. Al centro generalmente viene posta un'immagine di Gesù, perchè egli passa ancora, come fece a Gerusalemme, fra le dimore degli uomini per portare a tutti la sua pace.
Terminato il canto, i gruppi contano sulla generosità dei padroni di casa, che non fanno mai mancare il loro apprezzamento, con ospitalità e doni.